We4Italy – Innovatori d’Impresa

Il progetto We4Italy è una piattaforma collaborativa per progettare assiemi ai giovani imprenditori il futuro delle imprese e territori per dar vita ad un ecosistema di innovazione fertile per il paese.

Il progetto è partito nel 2013 e si è sviluppato attraverso la prima metà del 2014 terminando in un contest volto a premiare l’innovazione; a settembre 2014, in previsione per un nuovo contest, ho diretto e realizzato il restyling della piattaforma. Leggi tutto “We4Italy – Innovatori d’Impresa”

Quanto costa realizzare un sito con WordPress?

Perché, se tu usi WordPress che è uno strumento gratuito, io devo pagarti per realizzare un sito web?

Saper scegliere gli "strumenti del mestiere" può decidere la riuscita o meno di un progetto

Quante volte mi sono sentito fare questa domanda, e quante volte ai clienti ho dato la stessa risposta: “Quello che tu paghi non è WordPress, ma è la mia esperienza e professionalità, la mia profonda conoscenza dello strumento nell’ installarlo, configurarlo, e personalizzarlo in modo tale che TU (cliente) raggiunga il tuo obbiettivo.

Segui questo ragionamento, io non sono un sarto, io sono un Web Designer, un Web Developer orientato ai social network, ma non sono un sarto. Tu adesso mi dirai che c’entra, ma continua a seguirmi nel ragionamento, mettiamo il caso che hai la necessità di acquistare un bel vestito per una cerimonia, la prima cosa che fai è guardare le vetrine, per farti un’idea, poi cominci a guardare i prezzi, per capire quanto dovrai spendere, quindi ti crei un budget, per avere un limite di spesa; dopo, e solo dopo questa prima fase, cominci a girare per mercatini, negozi, centri commerciali, boutique. Mentre giri per questi negozi, trovi diverse soluzioni che in parte ti soddisfano, c’è la soluzione che ti sta comoda, ma non te la vedi bene addosso; poi trovi quella che ti piace, ma costa tanto; in un altro negozio trovi il commesso un po’ paraculo che ti vuole vendere assolutamente qualcosa; poi trovi quello che ti sta bene addosso, è economico, ma per starci dentro devi trattenere il fiato e non fare movimenti azzardati.

Un po’ scoraggiato da tutto questo, ti fai due conti, e vedi a cosa puoi rinunciare, ma un tuo conoscente ti consiglia di rivolgerti ad un sarto, che lo ha fatto anche lui, che non ha speso molto e che il vestito che gli ha fatto era comodissimo e bello da indossare; allora chiedi al tuo amico come contattare il sarto e fissi un appuntamento. Incontri il sarto e le prime due cose che ti chiede è: che budget hai e per che cerimonia vuoi l’abito. E tu pensi “cavoli, non gli ho detto ancora cosa voglio e già mi chiede soldi?” E il sarto precisa che ha bisogno di saperlo per decidere che tipo di stoffa e che modelli può o non può proporti. Ti fa vedere quindi i suoi lavori precedenti, i vestiti che ha realizzato, tu trovi quello che ti piace, vi mettete d’accordo sul modello, il sarto prende le misure, abbozza due conti e ti dice il costo del vestito.

Tu guardi la cifra ed esclami :”Tutti quei soldi per il vestito? Ehi guarda che devi solo cucire insieme pezzi di stoffa!”

Gli ultimi ritocchi sono sempre i più importanti

Il sarto ti guarda e ti risponde: Bhè, siamo nel budget che tu mi hai detto, e poi sì, hai ragione nel dire che devo solo cucire insieme pezzi di stoffa, ma prova a farlo tu, prova a prendere dei pezzi di stoffa e a trasformarli in un vestito per cerimonia. Semplicemente ti accorgerai che è un lavoro di precisione, professionalità, e pazienza; perché dopo aver confezionato l’abito, tu verrai a provarlo, e lì vedrai la differenza, perché avrai un abito da cerimonia, che ti è stato cucito addosso, non la replica di un vestito che sta bene a qualcun altro!

Ecco, io sono COME un sarto, che cuce addosso ai vostri obbiettivi progetti web in base alle vostre esigenze, utilizzando dei modelli, impiegando tempo nel capire quali sono gli obbiettivi del cliente, cercando di rientrare nel budget, apportando mille modifiche dell’ultimo momento al progetto iniziale perché non vanno bene. Ed è per questo che anche se uso uno strumento gratuito come WordPress, il mio lavoro è comunque da pagare; provate voi ad installare WordPress e a configurarne permessi, opzioni e quant’altro! 😉

Ravenna e dintorni – Quotidiano di notizie on line della provincia di Ravenna

Screenshot del sito ravenna e dintorni
Screenshot del sito ravenna e dintorni
Screenshot del sito ravenna e dintorni

Ravenna & Dintorni.it – Quotidiano on line di notizie della provincia di Ravenna. 
Questo portale è stato sviluppato dalla G&M Network e realizzato per il  cliente Reclam Edizioni e Comunicazione, i contenuti vengono scritti e inseriti da una redazione di giornalisti professionisti, che si occupano della cronaca dell’hinterland ravennate. 

In questo portale mi sono occupato della progettazione e dello sviluppo della grafica, del sistema di rotazione dei banner, del sistema per lasciare i commenti ad una notizia, dell’implementazione di alcuni blog e rubriche. Mi sono anche occupato della parte tecnica del SEO, ed in particolare ho scritto il codice del frontend in modalità “google friendly”, risscritto le url dell’intero portale utilizzando la tecnica del mod rewrite, ho creato una sitemap e un file robots ad hoc per incentivare le scansioni da parte dei crawler di Google, ed infine ho anche iscritto il portale alla sezione News di Google.

Potete visitare questo portale all’indirizzo http://www.ravennaedintorni.it/

www.ravennafuturelessons.it – Ravenna Future Lessons 2011

screenshot-ravenna-future-lessons
Lo screenshoot del sito Ravenna Future Lessons

Da giovedì 20 a sabato 22 ottobre 2011 si tiene alla Casa Matha di Ravenna la seconda edizione di “Ravenna Future Lessons – Conferenze per i giovani che si confrontano con il futuro“, una manifestazione patrocinata dalla Provincia di Ravenna e dal Comune di Ravenna organizzata dallo Studio Giaccardi e Associati di Ravenna, in associazione con la Camera di Commercio di Ravenna, Confindustria Ravennae la Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna. Tra i partner tecnici c’è anche la G&M Network Srl di cui faccio parte, e con la quale, per l’evento, ho sviluppato il progetto grafico e la sidebar di destra contenente i loghi delle collaborazioni e dei patrocini, e assemblato il tutto con il CMS WordPress. Mi sono occupato anche dell’installazione e configurazione dei plug-in per il SEO, per la geolocalizzazione (google Maps), le integrazioni con i Social (in particolare Twitter).

L’indirizzo del sito è www.ravennafuturelessons.it e qui il link per il file humans.txt

“Ridiamo il Web agli umani” ecco l’iniziativa di Humans.text.org

humans-logoChiunque si occupa di SEO conosce l’importanza del file robots.txt, che viene inserito nella root del sito web, per regolare l’accesso dei crawler dei motori di ricerca; Humanstxt.org si propone di far conoscere le PERSONE che lavorano dietro le quinte di un sito web, menzionando sviluppatori, designer, webmaster, SEO, copywriter e chiunque altro lavori ad un determinato sito web. Leggi tutto ““Ridiamo il Web agli umani” ecco l’iniziativa di Humans.text.org”

La mia impresa on line – Crea il tuo sito GRATIS… ma ne siamo sicuri?

Il logo de La mia impresa on-lineDa qualche mese a questa parte sento parlare di una serie di servizi web che creano siti internet al costo di pochi euro, mensili o annuali, o addirittura in maniera “gratuita”. Ultimo di questa serie è “LA MIA IMPRESA ONLINE”, un progetto nato dalla collaborazione di partner come Paginegialle.it, Google, Register.it e PosteItaliane; che si offre di dare un servizio di hosting, un sito precostruito e quindi solo da personalizzare, la pubblicità su Google con Google Adsense, un e-commerce totalmente a titolo gratuito! O almeno così dicono loro; infatti sul loro sito e’è scritto:

Lamiaimpresaonline.it è un servizio totalmente gratuito grazie alle risorse che hanno investito i partner. Abbiamo pensato fosse essenziale creare degli strumenti gratuiti per dare la possibilità a tutte le imprese italiane di andare su Internet, indipendentemente dal budget a disposizione. [http://www.lamiaimpresaonline.it/chisiamo]

peccato, o per fortuna, che subito dopo c’è scritto:

Alla fine del primo anno di prova gratuito, non c’è nessun obbligo di rinnovo. Tuttavia, per chi deciderà di continuare ad usufruire dei nostri servizi, il costo del dominio, del servizio di hosting e della piattaforma per la gestione del sito ammonterà a massimo 25€ al mese, comprensivo di accesso alle statistiche del sito. Qualora si decida di rinunciare all’accesso alle statistiche, il costo del servizio sarà di massimo 19€ al mese. Per l’e-commerce, alla fine dei primi 3 mesi di attivazione gratuiti, il costo sarà di 67,5€  a trimestre. [http://www.lamiaimpresaonline.it/chisiamo]

facendo una rapida botta di conti vediamo che: il solo sito avrà un costo annuo oscillante tra i 228€ e i 300€ senza l’e-commerce, mentre, se vogliamo dotarci anche dell’e-commerce la spesa sale dai 498€ ai 570€ all’anno! Meno male che era gratis! Tenendo ovviamente presente che il solo sito è gratis per un anno, la pubblicità su google è un coupon da 100€ che google mette a disposizione da consumare nell’arco dell’anno, e che l’e-commerce è gratis solo per i primi 3 mesi del servizio. Ma mettiamo il caso che questi costi siano accettati dai probabili clienti, che servizio si trovano di fronte? Quasi sicuramente un prodotto scadente, in quanto si tratta di un prodotto uguale per tutti, quindi poco personalizzabile, e chiunque si occupi di web desining o di grafica web, sa che un sito web deve essere graficamente in linea con quelli che sono i colori di un logo o della azienda stessa, per far si che si distingua (appunto) dalla massa e dalla moltitudine di siti simili e di competitor. Un progetto simile è stato intrapreso in Inghilterra, e potete vederlo all’indirizzo Getting British Buisiness Online, anche questo sponsorizzato da Google, e terminato con un totale fallimento, inoltre, le web agency inglesi sono ancora la, così come i web designer freelance (categoria di cui anche io faccio parte). Potremmo utilizzare tranquillamente questo “servizio” come esempio per siti da NON realizzare, soprattutto se i casi di successo sono siti come http://www.sardiniafarm.com/ di cui non ho nulla a che dire dal punto di vista dei contenuti, ma dal punto di vista grafico, e a livello di codice, potrei scrivere intere enciclopedie. Giusto per la cronaca, i casi di successo pubblicati sul sito lamiaimpresaonline.it sono quelli della ricerca Fattore Internet, pubblicizzata e sponsorizzata da Google,  e che non hanno niente a vedere con l’uso del “servizio” lamiaimpresaonline.it. Vi lascio con il video dello spot, e con una massima che mia madre continua imperterrita a ripetermi: “Nessuno regala nulla, e sopratutto nessuno fa niente per niente”.