sito web turistico

“Ridiamo il Web agli umani” ecco l’iniziativa di Humans.text.org

humans-logoChiunque si occupa di SEO conosce l’importanza del file robots.txt, che viene inserito nella root del sito web, per regolare l’accesso dei crawler dei motori di ricerca; Humanstxt.org si propone di far conoscere le PERSONE che lavorano dietro le quinte di un sito web, menzionando sviluppatori, designer, webmaster, SEO, copywriter e chiunque altro lavori ad un determinato sito web.

Visit Po River – Il portale del turismo fluviale sul Po

screenshot-visit-po-river

Visit Po River – Il portale del turismo fluviale sul Po. Questo portale è stato sviluppato da G&M Network srl realizzato nell’ambito del “Progetto di valorizzazione turistica del fiume Po” (finanziato con la LN. 35/2001) di cui sono titolari le regioni Emilia-Romagna (capofila), Lombardia, Piemonte e Veneto.

Cosa ci vuole per costruire un sito web turistico?

chiocciola-nella-sabbiaLa cosa peggiore rispetto a non avere un sito web è avere un brutto sito web. La maggior parte delle strutture turistiche che mi è capitato di incontrare on-line, ha dei siti che possono essere presi come esempio per insegnare cosa NON fare con un sito web. Un sito web di natura turistica deve essere di rapida consultazione e rapido accesso, deve prevedere un’area di comunicazione e comunicazioni, deve essere molto semplice, senza confondere (più di quanto già lo siano) le idee ai visitatori del sito e potenziali clienti della struttura turistica. I “brutti” siti web hanno in genere questa struttura: