Ravenna Future Lessons

Il logo di Ravenna Future Lessons 2010Finalmente sono a casa, sul mio divano, in totale relax 2.0. Avevo già assistito ad altre conferenze, ma questa è la mia prima conferenza da organizzatore, è stato difficile, ma questo è il bello; se una cosa non è difficile, non è stimolante! Questa 2 giorni di conferenze / lezioni, mi hanno lasciato qualcosa che ora non so spiegare; per la prima volta mi sono sentito tra persone che parlano la mia stessa lingua, mi sono sentito parte di qualcosa di grande, mi sono sentito parte di un progetto, ho conosciuto persone straordinarie, ho conosciuto persone mitiche!Non mi dilungo su cosa è Ravenna Future Lessons, per quello c’è il sito (www.ravennafuturelessons.it), e fra qualche giorno on line ci saranno tutti i materiali necessari Quello che ora mi sento di dire è solo una parola: grazie. Grazie ad Andrea Farina, per l’ispirazione, per essere stato il primo, per essere stato il mio test! Grazie a Carlo Pignatari, per aver innaffiato il pc di Massimiliano Zuffi nuovo di pacca! (Come mio solito, non c’è problema. Risolviamo subito!) Grazie ad Antonello Maresca, per l’umanità spettacolare che trasmette, un grande professionista! Grazie a Mafe De Baggis, perché anche io sto studiando per fare quello che mi piace, ma che oggi grazie anche a lei fortunatamente esiste! Grazie a Elena “Nelli” Farinelli, per aver inserito uno degli ultimi tasselli mancanti nella risposta alla domanda “Perchè mi devo aprire un blog?”! Un grazie anche a Alessandra Farabegoli, per avermi fatto capire che viviamo in una beta costante, e che dobbiamo imparare anche dalle cose che non vanno! Un grazie ad Alessandro Santo per avermi fatto capire che quando la mia idea non ha concorrenza o non piace a nessuno forse è stata sbagliata l’analisi dell’idea e non l’idea in se; un grazie a Stefano Feltri, perché oggi è molto importante comunicare, e bisogna sapere come farlo. Un grazie a Paolo Iabichino, per la dedica sul libro e la foto, e soprattutto perché non si è incazzato quando l’audio del primo video non andava! Un grazie con scuse a Roberta Milano, perché nell’esatto momento in cui aveva bisogno di me ero a sistemare le beghe della diretta in streaming (chiedo umilmente perdono!). Grazie a Francesco Schianchi, un’uomo spettacolare in tutti i sensi, soprattutto grazie per avermi dato molto su cui riflettere! Un grazie enorme va a Massimiliano Zuffi che mi ha affiancato nella parte tecnica, oggi so che i miracoli possono avvenire! Ho lasciato alla fine i due ringraziamenti più importanti, perchè senza di loro io sarei ancora il tecnico informatico cantinaro che assolutamente non voglio essere. Grazie Beppe e Lidia, per avermi dato l’occasione. Ora so che ce la posso fare! Grazie, veramente! ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *